L’Italia al 142esimo posto su 144 per qualità delle regole

Scarsa attrattiva per i capitali stranieri…ma il problema non era l’Art 18 dello Statuto dei Lavoratori?

L’Italia al 142esimo posto su 144 per qualità delle regole

A fornire i dati è stato l’Osservatorio sulla semplificazione di Assolombarda-Confindustria Milano, Monza e Brianza, nel corso del convegno all’Università Bocconi “Il fattore B. La burocrazia come elemento della competitività del Sistema Paese”. Nello studio viene ricordato, tra l’altro, che il World economic forum colloca l’Italia al 142esimo posto su 144 Paesi per qualità della regolamentazione e che il 58% degli operatori finanziari internazionali, secondo i dati Aibe (l’Associazione fra le banche estere in Italia) del 2014, indica proprio nel carico normativo e burocratico la principale causa della scarsa attrattività del nostro Paese.

 

L’articolo qui:  Ecco quanto ci costa la burocrazia. Ma Renzi pensa a Ius soli e unioni gay

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.