Rompete le file e conduce un’aspra lotta contro l’attacco al Contratto!

Prima ancora che lamentarci dei banchieri dobbiamo farci qualche domanda sul ruolo dei sindacati che firmano tutto. E’ il solito terrorismo psicologico per far digerire ai lavoratori l’ennesimo attacco al contratto nazionale di categoria richiesto da ABI ed accettato dai sindacati? L’emancipazione dei lavoratori deve essere opera dei lavoratori stessi, finchè ci affideremo a queste sigle sindacali non ci sarà mai pace per i bancari…

Lo spauracchio dei licenziamenti per farci digerire le deroghe (negative) al CCNL?

e

(F)abi e le nuove figure professionali in deroga al CCNL

Immagine: Via Giphy

Abi non accetta di prendere lezioni sul sistema bancario italiano.

E’ chiaro: siamo benissimo capaci di farci del male da soli. Stiamo così bene che l’agenzia di rating Fitch si è detta ancora preoccupata dalle sofferenze tanto da aspettaresi nuovi  aumenti di capitale o fusioni in vista. Persino in America (teoricamente in ripresa già dal 2009) c’è chi è ancora scettico e preoccupato per un sistema finanziario che non si è rinnovato ne tantomeno assoggettato a regole e controlli e si aspetta già la prossima crisi( Follow where it has flowed from (the banking sector and individual consumers) and where it has gone to (China and corporations) and you’ll see a trail that may well lead to the next financial crisis.)

 

(…) “il comparto bancario in Italia è quello che si è ristrutturato di più rispetto al passato decennio. Sono insopportabili le lezioni di coloro che vogliono insegnarci quello che dovremmo fare e che, invece, abbiamo già fatto e questo riguarda anche i crediti deteriorati”. (

Abi non accetta di prendere lezioni sul sistema bancario italiano.

Immagine: giphy.com

Bancari: AAA cessione di contratto offresi…

Bancari: AAA cessione di contratto offresi…

Lavoratori…da stakeholders a steakhouse. Siamo tutti carne da macello, tutti sacrificabili…ogni volta che il sindacato ha aperto alle richieste ABI il contratto di categoria ha registrato un arretramento dei diritti dei lavoratori.

“Bisogna che il sindacato unitariamente prenda atto che e’ arrivato il momento di rimettere in discussione il contratto nazionale di lavoro per prevedere altre forme di attivita’ professionali e per aprire a nuovi mestieri che rilancino ricavi e occupazione.”

Non  sono parole della parte datoriale ma del più grande sindacato di categoria.

E ancora:

“prevedere nuove flessibilita’ contrattuali e nuove attivita’ professionali sara’ un percorso obbligato per mantenere gli attuali livelli occupazionali del settore e il movimento sindacale, tutto, se ne deve fare una ragione perche’ e’ nell’interesse del sindacato allargare il proprio campo d’azione e tutelare al meglio piu’ tipologie di lavoratori, ad iniziare dai giovani” (qui l’intero articolo)

A cosa fa riferimento il capo della fabi?

Probabilmente a questo:

Una figura professionale ibrida la cui potenzialità devastante sull’integrità della categoria (e sui suoi livelli salariali) è del tutto evidente.

C’è di che rabbirvidire ed essere preoccupati.

(Immagine: eatmandsmile.tumblr.com)

I bancari senza CCNL

ABI disdice il contratto.

Sapendo che i SindacABI tuteleranno i lavoratori, siam tutti più tranquilli….

Abi, Profumo, non concluderà contratto bancari a tutti i costi (Reuters)

DISDETTA CONTRATTO ABI: UNISIN, RISPOSTA SARA’ FORTE E NON SI FERMERA’ A SCIOPERO

(Immagine fonte: scarligamerluss)

Unità Sindacale torna a “banchettare” al primo tavolo…

buon appetito!

(…) Permettimi però un’unica piccola considerazione finale. Anche io sono a favore dell’unità dei sindacati, ma un’unità che sia di intenti e di lotta sindacale. Se tornare al primo tavolo di trattativa deve voler dire solo tornare a partecipare al banchetto, preferisco rimanere a digiunare. Io sono tutt’ora convinto che le ultime politiche delle altre sigle abbiano fatto più danni che altro, ai lavoratori ed al movimento sindacale nel suo complesso. (…)

estratto da: Chiarimenti sull’unità delle sigle sindacali.

Abi, bancari verso un tavolo unitario (IlSole24Ore)

(Immagine: www.milano-psicologa.it)

Alessandro Profumo sul rinnovo del CCNL: «La disapplicazione effettiva può slittare»

Una favola bella, ovvero la descrizione di un mondo (sindacale) che non c’è:

Alessandro Profumo sul rinnovo del CCNL: «La disapplicazione effettiva può slittare»

 

(Immagine: nicedie.it)

L’uomo da 40 milioni dice no al CCNL dei bancari

Sì agli aumenti di stipendio dei banchieri, no a quelli dei bancari.

L’uomo da 40milioni di Euro (e tanto amato dalla Sinistra Italiana) ha detto no ad aumenti contrattuali e recupero inflattivo con il prossimo CCNL. Ha detto sì ad uno stralcio di diritti ed applicazione del contratto nazionale.

Banche: Fiba Cisl, premesse vertenza non buone, attendiamo giudizio su piattaforma -2- (Borsaitaliana.it)

 

(Immagine: fany-blog.blogspot.com)

Presto in banca avremo l’RLS di gruppo?

 

Con la scusante di garantire la copertura anche alle realtà minori, presto in banca arriverà l’RLS di Gruppo (con congruo risparmio per l’Azienda). Speriamo che non si risparmi sulla salute e (soprattutto) sicurezza dei lavoratori!.

Presto in banca avremo l’RLS di gruppo?

(Immagine: www.histonium.net)