L’onestà andrà di moda domani.

Licata, cacciano via il sindaco anti-abusi (ed è colpa della nostra ipocrisia)

Il caso di Angelo Cambiano, sindaco anti-abusi, è l’autobiografia di una nazione: da ministri come Alfano, che testimoniano solidarietà e poi lasciano che il suo partito lo sfiduci, a partiti legalitari come i Cinque Stelle che scrivono regolamenti pilateschi per non toccare gli abusi

Fanatapolitica? Rinasce la DC…

Retroscena/ Renzi e Silvio rifanno la Dc. Insieme in un partito unico

RETROSCENA CLAMOROSO – Il patto del Nazareno va ben al di là della legge elettorale e delle riforme istituzionali. Tra il premier e l’ex Cavaliere, secondo quanto risulta ad Affaritaliani.it, ci sarebbe un accordo per formare insieme un nuovo soggetto politico centrista. Nel conto l’uscita dal Pd della minoranza, verso Vendola, e l’addio a Forza Italia di Fitto, Capezzone e forse anche Brunetta (con Lega e Fratelli d’Italia). I dettagli qui

(Immagine: http://www.puntodivista.info)

Centrodestra non è uno slogan!

Via Giorgia Meloni

Centrodestra non è uno slogan o un cartello elettorale.

Centrodestra è il termine con il quale indichiamo una visione politica chiara, fondata su contenuti e valori precisi, scevra da tatticismi o posizionamenti di comodo. Non basta definirsi di centrodestra per esserlo, soprattutto quando si sceglie di far parte di un governo di sinistra o si sostengono i suoi provvedimenti invotabili, come ad esempio l’abolizione del reato di immigrazione clandestina o la depenalizzazione delle droghe.

Legalità, giustizia sociale, sovranità, Patria non sono parole: sono idee dalle quali partire per rifondare una coalizione di centrodestra credibile, della quale Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale sarà la destra, capace di contrapporsi alla sinistra di Matteo Renzi. Su questo terreno siamo disponibili a un confronto e a una collaborazione con gli altri movimenti della possibile coalizione, a partire da quella Lega Nord che come noi è rimasta coerente con il mandato ricevuto dagli italiani. Per questo incontrerò Matteo Salvini già nei primi giorni della prossima settimana.

Sancita la fine del PDL

  Via Facebook

Il ritorno a Forza Italia chiude definitivamente l’esperienza del Popolo della Libertà, che non era nato per essere solo la fusione di Forza Italia e Alleanza nazionale ma la sintesi delle molte anime del centrodestra. Sono stati tanti gli esponenti della storia della destra, uniti ai cattolici, laici, riformisti liberali, che hanno scelto di aderire a quel progetto e che oggi, con questo ritorno al passato, non hanno più cittadinanza nel partito fondato da Berlusconi vent’anni fa e per i quali si apre un problema di rappresentanza. È a loro che Fratelli d’Italia rivolge il suo appello: proseguiamo insieme quel viaggio togliendoci la soddisfazione di costruire quel centrodestra partecipato, radicato, strutturato, efficiente e onesto che gli italiani desiderano. “Officina per l’Italia” è lo strumento che mettiamo a disposizione. Vogliamo ripartire dai contenuti e trasformarli in un manifesto politico e culturale, alto ma anche operativo, capace di dare rappresentanza a quella che è una maggioranza culturale in Italia e conferire pari dignità a tutte le diverse sensibilità del centrodestra.