Stretta di Bankitalia su stipendi e bonus dei vertici bancari (Ansa)

facciamo con comodo….

E’ quanto rileva Via Nazionale secondo cui “scadenze specifiche per l’adeguamento dei contratti individuali sono previste nel corso del 2015; per alcuni adempimenti vi è tempo sino al 30 giugno 2016, termine ultimo per il pieno adeguamento a tutte le nuove disposizioni”

(L’articolo qui)

Banche: i Top Manager non pagano mai

Banchieri superpagati anche quando fanno danno da milioni di Euro. Con il benestare dei soliti “amici”.

“Le banche fanno credito senza le dovute garanzie ai soliti noti (vedi Carlo Tassara, gruppo Ligresti e così via)”, è l’accusa del Fabi, “dimenticandosi delle piccole medie imprese. E poi pretendono di fare pagare il conto delle loro inefficienze ai lavoratori”.

Banche: i Top Manager non pagano mai

(Immagine: home.fotocommunity.de)

In Pioneer (Unicredit) vacche grasse per 150 Manager

Con un po’ d’ironia…

897 Caro Babbo Natale, ti ringrazio per aver esaudito i miei desideri dell’anno scorso. Ti avevo chiesto di eliminare la fame nel mondo, ed infatti quelli che avevano fame sono quasi tutti morti. Ma soprattutto ti avevo chiesto una pioggia di milioni per noi poveri manager del Gruppo Unicredit ormai indigenti a causa di questa brutta crisi….

Unicredit: Pioneer darà bonus per 22 mil.€ a 150 Manager

Ancora sulla disdetta ABI del CCNL

Unicredit, Intesa e Abi, ma quando pagheranno anche i top manager?

di Fabio Angioletti

Leggi anche:  Unicredit, Intesa e Mps, i numeri in chiaroscuro delle banche. Report di Prometeia

(Immagine: Manageronline.it)

Bancario addio? E’ il simbolo della scomparsa del ceto medio italiano.

E c’è chi per questo gioisce, come potrete leggere nell’articolo più sotto linkato (Il bancario?Un mestiere(finalmente)come tutti gli altri).
Si vuole l’appiattimento verso il basso dei lavoratori dipendenti e la nascita di una società che finirà per creare (pochi) super ricchi e (molti) poveri; insomma continuare quell’opera di polarizzazione della ricchezza iniziata – un po’ in tutto il Mondo – negli anni Ottanta e che ha avuto una grande accelerazione in quest’ultimo decennio.

Anziché elevare diritti e retribuzioni di categorie oggi più “in ritardo”, si gioisce per il lavoro di demolizione e smantellamento dei diritti e delle retribuzioni di chi era riuscito a creare un mondo fatto di tutele e di welfare.

Ci aspetterà un futuro da precari, sottopagati e senza alcuna difesa.

La crisi che stiamo ancora pagando non nasce solo dalla finanza e dalle banche, è anche conseguenza dell’amplificarsi proprio di queste diseguaglianze nella formazione di reddito e nella distribuzione di ricchezza.

La classe media, infatti, ha mantenuto fino a tempi recenti alti livelli di consumi grazie alla contrazione della propria propensione al risparmio ed al massiccio ricorso all’indebitamento; non a caso la politica dei “mutui facili” ha poi portato alla bolla del 2007 ed alla crisi finanziaria di cui oggi ne paghiamo ancora le conseguenze.

Ma non è togliendo i diritti ai lavoratori che si potrà risanare il Paese,come togliendo il contratto a 300mila bancari si potranno magicamente curare i mali di un sistema che si trascinano da decenni e che si chiamano “politica”, “arrivismo” e “clientelismo”.

Continua a leggere

Banchieri italiani: “top earners” d’Europa!

I top manager delle banche italiane guadagnano 42 volte di più di un dipendente: 1,64 milioni all’anno

La crisi non bussa a casa dei top manager degli istituti di credito: quelli italiani sono tra i più ricchi d’Europa

Leggi qui l’articolo

Ed ecco il video:

 

affibatevi

TETTO AGLI STIPENDI DEI TOP MANAGER Giulio Romani Segr. Generale Fiba Cisl Nazionale illustra l’iniziativa su TgCom24 delle ore 15,30

Ma come fa quel tal Mazzietti (Scelta Civica) a dire che deve esserci un premio per i top manager che fanno risultati? Ma le ha viste le aziende italiane? Gli utili sono di carta, o peggio, si spacchetta e si cedono pezzi di azienda per fare cassa, con il risultato che secondo Mazzietti, il manager prende i soldi e i lavoratori finiscono licenziati. Ormai neanche al bar si sentono tali sciocchezze!!! O l’altra argomentazione che c’è un mercato dei manager che ha dei livelli di stipendio dovuti alla competizione!! Ma lo sa che in Scandinavia i top manager prendono meno degli altri e i dipendenti di più e non scappano all’estero???

Rimandato a settembre!!!

View original post

Ho visto un Re

unicredit_manifesto_strappatoFonte: SEGRETERIA NAZIONALE CUB-SALLCA

A LAVORATORI GRUPPO UNICREDIT
Un bilancio dell’ultimo anno, vissuto dai lavoratori di Unicredit in bilico tra sprofondamento e resurrezione. Gli effetti del contratto nazionale 2012, la vicenda del VAP e dello sciopero per farselo pagare, le pressioni sulla rete commerciale e i reiterati tentativi di esternalizzare a rate diversi pezzi dei back office, la crisi conclamata in sede contrattuale e l’esaltazione dei risultati positivi davanti ad analisti e azionisti.

Due pesi e due misure: intanto corrono gli emolumenti ed i premi per un Top Management che preferisce lasciare agli altri il peso dei sacrifici e non perde il vizio di auto-valorizzarsi.
Il più pagato banchiere 2012: Kallol Karl Guha, ex-chief risk officer Unicredit, fino al 31 luglio 2012 (4,18 milioni di euro).

Buona lettura : HO VISTO UN RE

Eba, stretta sui bonus ai banchieri.

L’autorità bancaria: tetto su chi guadagna più 500mila eur.

L’Eba, l’autorità bancaria europea, ha approvato una bozza di documento che allarga il tetto sui bonus dei banchieri europei a tutti coloro che guadagnano complessivamente più di 500 mila euro. Lo rivela la società di consulenza PwC in un comunicato, mentre un portavoce dell’Eba declina ogni commento.

Ma ci prendono per il culo ??? Il rapporto tra retribuzione lorda di un lavoratore dipendente e compenso medio di un top manager è attualmente di 1 a 163 mentre era nel 1970 di 1 a 20, e il salario cumulato nei passati quattro anni, da un lavoratore dipendente è pari a 104 mila euro lordi mentre per i top manager è pari a 17 milioni e 304 mila euro, con una esorbitante differenza di 17 milioni e 200 mila euro !  Semplicemente vergognoso, sono queste le ingiustizie che gridano vendetta!!!

(Via Ilgattorandagio.org)