In Inghilterra ora la stampa rimpiange Berlusconi

In Inghilterra ora la stampa rimpiange Berlusconi

by Riccardo Ghezzi – Qelsi.it

Immagine 3Potrebbe far discutere un articolo di ieri, pubblicato sul sito del Telegraph, il quotidiano politico più venduto in Gran Bretagna. Certo, farebbe discutere se solo i contenuti del pezzo a firma Bruno Waterfield fossero diffusi in Italia, proprio come quando la stampa estera bastonava Berlusconi.

Questo articolo, invece, è un pesante atto d’accusa nei confronti del governo tecnico Letta, del centro-sinistra italiano e dell’Unione Europea. A partire dall’eloquente titolo: “Italia in crisi. Berlusconi ritorna – tutto è perdonato”.

Ne riportiamo la traduzione Continua a leggere

Enrico Letta martedi’ a Milano per inaugurazione UniCredit Tower

Il Presidente del Consiglio sempre “sul pezzo”, conosce le priorità ed è sempre in prima linea per risolvere i problemi della gente.

Enrico Letta martedi’ a Milano per inaugurazione UniCredit Tower

(Immagine: www.nove.firenze.it)

Unicredit gliela tira ad Enrico Letta: Lui premier fino al 2015. Ed appoggiano Renzi

Chissà gli scongiuri che starà facendo…Unicredit portasse mica sfiga?

Primarie Pd, Unicredit appoggia Renzi: “Sano cambio generazionale in politica”

Alla vigilia del voto, gli economisti della banca in una nota agli investitori sottolineano che la vittoria del sindaco di Firenze “sarà un fattore positivo”, che “rafforzerà il ruolo del partito all’interno della coalizione del governo”. La bocciatura del Porcellum? “Non porterà instabilità e Letta resterà premier fino al 2015”.

Unicredit si allinea agli altri “poteri forti” ed appoggia il Sindaco di Firenze.continua…

Da una lacrima sul viso…

Da una lacrima sul visoghiz_lacrima

Ho capito molte cose

Dopo tanti e tanti mesi ora so

Cosa sono per te.

Uno sguardo ed un sorriso

M’han svelato il tuo segreto

Che sei stata innamorata di me

Ed ancora lo sei,…

(Una lacrima sul viso – Bobby Solo)

Povero Federico Ghizzoni… vittima di un  amore contrastato. Illuso dal suo amante, il Governo più filo bancario di sempre, ed ora sedotto ed abbandonato……continua…

Sancita la fine del PDL

  Via Facebook

Il ritorno a Forza Italia chiude definitivamente l’esperienza del Popolo della Libertà, che non era nato per essere solo la fusione di Forza Italia e Alleanza nazionale ma la sintesi delle molte anime del centrodestra. Sono stati tanti gli esponenti della storia della destra, uniti ai cattolici, laici, riformisti liberali, che hanno scelto di aderire a quel progetto e che oggi, con questo ritorno al passato, non hanno più cittadinanza nel partito fondato da Berlusconi vent’anni fa e per i quali si apre un problema di rappresentanza. È a loro che Fratelli d’Italia rivolge il suo appello: proseguiamo insieme quel viaggio togliendoci la soddisfazione di costruire quel centrodestra partecipato, radicato, strutturato, efficiente e onesto che gli italiani desiderano. “Officina per l’Italia” è lo strumento che mettiamo a disposizione. Vogliamo ripartire dai contenuti e trasformarli in un manifesto politico e culturale, alto ma anche operativo, capace di dare rappresentanza a quella che è una maggioranza culturale in Italia e conferire pari dignità a tutte le diverse sensibilità del centrodestra.