Leoluca Orlando può dire (e fare?) ciò che vuole, dietro di lui c’è Mattarella.

Le illuminanti stragi maomettane

di Raphael Pallavicini

Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo dimostra di non conoscere l’Islam quando afferma che il Corano sarebbe una luce che illumina la vita dei credenti verso un cammino di vita pacifico. In verità il Corano è eterno ed increato, e l’intelletto dell’uomo, per sua natura limitato, è impossibilitato a coglierne tutti i significati reconditi (bâtin), se […]

Leggi il resto dell’articolo

 

Già, ma tanto Leo è ben coperto…

Si scrive Orlando, si legge Mattarella: dietro alla protesta dei sindaci c’è la lunga mano del Quirinale

Il presidente della repubblica e il sindaco di Palermo sono cari amici da decenni. E il retroscena che li vuole uniti a tenaglia contro Salvini trova sempre più conferme. Nel dubbio, Giuseppe Conte si è già riposizionato

“(…) un Capo dello Stato che si muove da fine democristiano e come un Andreotti 2.0 tessa la tela per provare a scalfire e indebolire il leader più in palla in questa fase: Matteo Salvini. (…)

Meloni stronca i sindaci talebani della sinistra

«Pazzesco. Rappresentanti delle istituzioni che dicono che non rispetteranno una legge dello Stato. Inconcepibile. Non si rendono nemmeno conto di quale danno fanno. Tutti potrebbero pensare che se una legge non gli piace possono fare a meno di rispettarla».

Meloni stronca i sindaci talebani della sinistra. E il web si scatena: «Vanno cacciati»

Dalai Lama gela il PD: “Aiutare immigrati a tornare a casa loro”

Dalai Lama: “I migranti sono l’oggetto della nostra compassione- spiega – non bisogna discriminarli, ma accoglierli, in quanto fratelli che stanno affrontando un periodo di grande difficoltà cui va dato un rifugio temporaneo“. Le nazioni che ospitano “devono offrire subito istruzione ai bambini, addestramento al lavoro per gli adulti. Proprio per dare loro gli strumenti per ricominciare nei loro luoghi, favorendo la pace e il benessere”.  Qui l’intero post

Sai che difficoltà smentire il piddino Leoluca Orlando…  Quindi per il Dalai Lama non sono ‘nuovi cittadini’, ma ospiti che dobbiamo aiutare a tornare a casa. Con i clandestini, invece, applicare il metodo dell’altro premio nobel per la pace, anche lei buddhista.

 

Immagine:  giphy.com