“le prediche influenzano gli abitanti del distretto e nelle scuole gli studenti riprendono i discorsi d’odio tenuti in moschea, tanto che i ragazzi legittimano attacchi come quello a Charlie Hebdo”.

Le istruzioni dell’imam di Marsiglia: “Uccidere i miscredenti e gli adulteri”

Le autorità francesi hanno dispsoto la chiusura della moschea As-Sounna a Marsiglia. L’imam predicava il jihad e la sua influenza si estendeva ben oltre il confine del tempio islamico

(…) La chiusura della moschea di As-Sounna si basa infatti su un documento di 45 pagine che copre l’attività del tempio islamico dal 2012 al 2017. In particolare, nel mirino degli investigatori sono finiti una trentina di sermoni in arabo dell’imam Abdelhadi Doudi e di altri salafiti. L’obiettivo degli insegnamenti religiosi è chiaro: legittimazione del jihad, uccidere i miscredenti e gli adulteri, far fuori gli ebrei “impuri, fratelli di scimmie e maiali”, lapidare le donne e adottare la legge del taglione. (…)