Le otto proposte di legge del PDL per far ripartire l’Italia

Sabato 13 aprile a Bari questi otto disegni di Legge verranno illustrati nel dettaglio.

Eccoli:
1) l’abrogazione dell’Imu sulla prima casa, sui terreni e sui fabbricati funzionali alle attività agricole e la restituzione degli importi versati nel 2012;

2) la revisione dei poteri di Equitalia, con particolare riferimento alle sanzioni, alle maggiorazioni di interessi e ai meccanismi di rateizzazione;

3) il riconoscimento alle imprese – per le nuove assunzioni a tempo indeterminato di giovani, disoccupati e cassintegrati – di una detrazione (sotto forma di credito d’imposta) per i primi 5 anni dei contributi relativi ai lavoratori assunti, nonché l’esenzione, per questi ultimi, dall’IRPEF sul salario percepito; Continua a leggere

Impresentabile ci sarai Tu!!!!!

Ma Ti sei mai guardata allo specchio?
Impresentabile ci sarai Tu!!!!!
Come Ti permetti di offendere milioni di italiani che hanno votato il Centro Destra???!!!!
Chi cavolo sei????
Siamo stufi di pagare il canone per un servizio pubblico al servizio della sinistra!!!!
Perchè Alfano ed i politici di Cdx danno a questa megera una importanza che non ha???
Disertare le sue trasmissioni!
La sua trasmissione diventi uno spazio autogestito del PD!!!
Alfio Bosco per RivaDestra

(Via http://www.facebook.com/fratelliditalia.biancavilla)

«Siena, per la banca patto segreto Pd-Pdl»

Secondo il gip di Milano, però, le passata governance di Rocca Salimbeni, guidata da Giuseppe Mussari, aveva «elaborato e condiviso le scelte gestionali» poi finalizzate da Baldassarri. Con il risultato di compromettere le condizioni «patrimoniali, finanziarie ed economiche della banca».

L’articolo: «Siena, per la banca patto segreto Pd-Pdl»

Il PDL lancia il “Patto del Parlamentare”

PATTO DEL PARLAMENTARE
Nel candidarmi alle prossime elezioni,
prometto solennemente di:

1. Impegnarmi al servizio del Paese per non più di due legislature, a partire da questa.

2. Votare il dimezzamento degli emolumenti dei parlamentari.

3. Approvare la riforma della Costituzione con il dimezzamento del numero dei parlamentari.

4. Votare una legge che azzeri il finanziamento pubblico ai partiti.

5. Non tradire il mandato degli elettori, passando ad altro gruppo parlamentare.

6. Impegnarmi alla totale trasparenza sulla mia attività e sui miei redditi.

Questo impegno sarà sottoscritto da tutti i candidati del Popolo della Libertà,

Silvio Berlusconi

(Via http://mangoditreviso.blogspot.it/)

Questa è l’Italia.

Prepariamoci proni all’ennesima … richiesta! 

Int. a TREMONTI GIULIO – “IL PATTO MARIO – PIER CI COSTERA’ 14 MILIARDI”  (CASTRO ANTONIO)

 Cosa non si deve fare per battere il Berlusca…pure il maxi inciucio! 

VOTI MONTI, TI PRENDI VENDOLA (E FORSE INGROIA)  (BELPIETRO MAURIZIO)

IL PREMIER CI PORTA IN GUERRA IL PD PERDE LA VOCE  (MAGLIE MARIA G.)

Ma Casini nella campagna elettorale non è pro attivo per le famiglie?

IL PROF TAGLIA I FONDI ALLE FAMIGLIE MA NON AL SUO STAFF  (BECHIS FRANCO)

Tutta la rassegna stampa di oggi: Rassegna.camera.it

Il nuovo che ci stanca!

Sarà costui il prossimo salvatore della Patria? L’uomo che ci farà uscire dalla crisi?

E’ il nuovo che avanza...Lui che negli ultimi 14 anni è stato per 7 volte ministro.

No dico, 7 volte! Ed in ministeri “pesanti”. Avrà anche Lui qualche responsabilità nel disastro in cui si trova il Paese o no?

E’ stato Ministro dell’Industria, Commercio e Artigianato nei governi Prodi I e D’Alema I, Ministro dei Trasporti e della Navigazione nei governi D’Alema II e Amato II, Ministro dello Sviluppo Economico nel governo Prodi II.

Ma poi, come ci dicono sempre da sinistra, non ha governato solo Berlusoni negli ultimi vent’anni?

(Immagine: tg24.sky.it)

Monti? No, grazie

no-grazieAppunto…

Monti? No, grazie

Sembra che lo vogliano tutti, dalla Germania ai banchieri fino ai benpensanti dei salotti miliardari. Piccolo particolare: l’80% degli elettori del Pdl non ne vogliono sentire neppure parlare, mentre la metà del popolo di sinistra sbava per lui. Un motivo ci sarà… Ilgiornale.it

Governo Monti a casa! Finalmente.

Meglio tardi che mai. Povero Re Giorgio I°, gli hanno rotto il giocattolo. A lui e a tutti i poveri banchieri indifesi…

Crisi di governo, banchieri nel panico: “Non ci voleva”

Ghizzoni (Unicredit): “Ognuno ha il diritto di candidarsi, ma bisognava arrivare a fine legislatura in maniera più tranquilla”. Cucchiani (Intesa): “La stabilità è molto importante e qualsiasi sussulto non ci fa bene, ci nuoce”

(Immagine: http://ilsimplicissimus2.wordpress.com/2012/10/16/le-epistole-di-re-giorgio/)