Bancari: I SindacABI si apprestano allo scontro…

(...) Dubitiamo fortemente che le attuali strutture sindacali 
"riconosciute" dei bancari siano in grado di reggere, senza i 
vergognosi cedimenti del 2012, un livello di scontro che 
oggettivamente ormai travalica lo stretto recinto della categoria 
e, in una logica finanziaria ormai ultra-globalizzata ed 
oggettivamente diretta da Francoforte e Bruxelles, lo stesso 
perimetro territoriale nazionale. (...)

Bancari: I SindacABI si apprestano allo scontro…

 

(Immagine fonte: falcemartello)

I bancari senza CCNL

ABI disdice il contratto.

Sapendo che i SindacABI tuteleranno i lavoratori, siam tutti più tranquilli….

Abi, Profumo, non concluderà contratto bancari a tutti i costi (Reuters)

DISDETTA CONTRATTO ABI: UNISIN, RISPOSTA SARA’ FORTE E NON SI FERMERA’ A SCIOPERO

(Immagine fonte: scarligamerluss)

Alessandro Profumo sul rinnovo del CCNL: «La disapplicazione effettiva può slittare»

Una favola bella, ovvero la descrizione di un mondo (sindacale) che non c’è:

Alessandro Profumo sul rinnovo del CCNL: «La disapplicazione effettiva può slittare»

 

(Immagine: nicedie.it)

I bancari verso lo sciopero di categoria

(…) Di fronte a questa posizione che prevede il depennamento degli automastismi, come per esempio gli scatti, e quindi la revisione della base di calcolo del Tfr, i sindacati hanno deciso di assumere una posizione dura. (…)

Rottura sul contratto dei bancari. Sciopero a gennaio. Abi: sindacato anacronistico (IlSole24Ore)

(Immagine estranea all’articolo. Fonte: it.blastingnews.com)

CCNL – Incontro del 20 ottobre 2014

Nella giornata del 20 ottobre sono proseguiti gli incontri per il rinnovo del Contratto Nazionale del Credito. Il Presidente del CASL Profumo, ha – in premessa – ribadito le posizioni dell’ABI rispetto alle difficoltà che il settore sta attraversando e alla necessità, quindi, di un rinnovo contrattuale che non comporti aumenti del costo del lavoro….

CCNL – Incontro del 20 ottobre 2014

 

(immagine: www.fisac-cgil.it)

Banche: presto nuova ondata di aggregazioni

Presto i bancari saranno chiamati nuovamente “alle armi”. Più che il rinnovo del contratto di categoria (la cui sorte sarà conseguenza del varo del Jobs Act) sarà lo spettro di una nuova massiccia ondata di esuberi a chiamare i lavoratori del credito a difendere i posti di lavoro. Confidiamo che a guidare i lavoratori ci sarà qualche “capitano coraggioso” e non un’armata Brancaleone….

Banche: presto nuova ondata di aggregazioni

(immagine: https://www.quag.com/it)

Sallca Cub: CONTRATTO NAZIONALE VERSO IL RINVIO

DA SEGRETERIA NAZIONALE CUB-SALLCA

La trattativa sul rinnovo del CCNL non riesce a fare passi in avanti. L’ABI continua a dipingere un quadro allarmante e lo utilizza per prendere tempo. I sindacati non vogliono rompere la pratica concertativa e quindi non prendono iniziative. Il quadro generale esterno non fornisce alcun sostegno alle rivendicazioni dei lavoratori: l’economia arretra, il governo attacca i diritti, l’Europa preme per ulteriori sacrifici.

I lavoratori devono prepararsi a reagire, se non vogliono arretrare di brutto.

Proviamo a fare il punto nel volantino qui sotto allegato:

Sallca Cub: CONTRATTO NAZIONALE VERSO IL RINVIO

 

(Immgaine: www.gema.it)

Jobs Act, quell’emendamento sul demansionamento che fa gola alle banche (IlFattoQuotidiano)

E’ per questo che si vulo la proproga del CCNL? Si vuole attendere il “contratto unico” di Renzi (con tutte le sue nefaste implicazioni)?

Jobs Act, quell’emendamento sul demansionamento che fa gola alle banche (IlFattoQuotidiano)

 

(Immagine: http://replygif.net/)