MARO’ – Il comandante in seconda: ”Non sono stati i marò a colpire i pescatori”

Carlo Noviello, comandante in seconda dell’Enrica Lexie, ricostruisce l’azione dei due fucilieri che hanno tentato di respingere l’avvicinamento alla barca in acque indiane. Intervista di Antonio Iovane (Radio Capital).

Marò: Rimpiangiamo Craxi…

L’epilogo ha una sua linearità diplomatica, mentre il comportamento del governo Monti è apparso insopportabilmente ondivago. E’ stata scritta una delle peggiori pagine delle relazioni internazionali italiane. Coltiviamo l’amaro rimpianto per l’assenza sulla scena politica nazionale di esponenti autorevoli, in grado di declinare con fermezza l’indispensabile patriottismo unito alla difesa della nostra sovranità: sì, rimpiangiamo Bettino Craxi.

Esteri. I marò stasera tornano in India. Ultima giravolta del governo. Rimpiangiamo Craxi

Peggio della figuraccia che D’Alema & il compagno Ramon Mantovani ci fecero fare in mondovisione per il caso Abdullah «Apo» Ocalan; il che è tutto dire!

Peracottari!

Il prezzo di due assassini.

Il prezzo di due assassini.

Cosi il titolo sul sito di “informazione” InfoAut….
Non linko perche’ e’ semplicemente troppo da idioti. Pure trash.
“Mentre le scuole cadono a pezzi e l’attacco ai proletari non conosce sosta, lo stato italiano spende più di 800.000 euro per permettere a due assassini di passare le vacanze di Natale a casa… a spese nostre” scrivono.

Ma scusate, chi l’ha stabilito? Lasciamo pur stare il principio che uno Stato serio non dovrebbe lasciare indietro i suoi Servitori in servizio, ma portarli a casa per giudicarseli tra simili;
trascuriamo che son stati catturati  con un trucco e false promesse  in barba alle leggi internazionali ;
E poi  un popolo che ha pagato qualche milione a dei terroristi per il privilegio di riavere una Sgrena, può anche permettersi di pagare ottocentomila euro di pizzo alle scimmie del Kerala (definizione degli inglesi, che li conoscevano bene).
O sbaglio?

(Via Mangoditreviso.blogspot.it)

Non c’è limite al peggio

Salviamo i nostri Marò

Quest'uomo e' un mito, mi ha commosso fino alle lacrime: " IO, ALBINO DEIDDA, NUOTATORE PARACADUTISTA GUASTATORE , APPARTENENTE ALLA DECIMA MAS , 91enne SI MA NON RINCOGLIONITO, MBVM , DICO A VOI FRATELLI PRIGIONIERI IN INDIA, NON MOLLATE MAI CHE TANTO PIU' BUIO DI MEZZANOTTE NON VIENE. SE AVESSI 50 ANNI DI MENO AVREI TROVATO ALTRI FRATELLI NUOTATORI PARACADUTISTI PER RIPORTARVI A CASA CON O SENZA CONSENSO ALCUNO. DECIMA !!!!! " I.P.
Quest’uomo e’ un mito, mi ha commosso fino alle lacrime:
” IO, ALBINO DEIDDA, NUOTATORE PARACADUTISTA GUASTATORE ,
APPARTENENTE ALLA DECIMA MAS , 91enne SI MA NON RINCOGLIONITO,

MBVM , DICO A VOI FRATELLI PRIGIONIERI IN INDIA, NON MOLLATE MAI
CHE TANTO PIU’ BUIO DI MEZZANOTTE NON VIENE.
SE AVESSI 50 ANNI DI MENO AVREI TROVATO ALTRI FRATELLI
NUOTATORI PARACADUTISTI PER RIPORTARVI A CASA CON O SENZA CONSENSO ALCUNO.
DECIMA !!!!! ”
I.P.