Sileoni (Fabi): il bancario del futuro farà consulenza fiscale, tributaria e commerciale.

E’ la conferma di quanto già detto da Giulio Romani Segretario Nazionale Fiba Cisl poco più di un mese fa (qui il post Il bancario del futuo? Un fiscalista).

Confermato il sentiment dei mesi scorsi che voleva i Segretari Generali delle Oo.Ss. in difficoltà.

La categoria è sempre più a rischio.

896Non riuscendo più a difendere la categoria dagli assalti dei banchieri – quegli stessi banchieri che spesso la cronaca indica come incapaci, collusi o corrotti –  le organizzazioni sindacali pensano bene di trasformarci in qualche cosa d’altro.

Ciao ciao bancario, benvenuto fiscalista.

L’evoluzione della specie (se di evoluzione si tratta). Sulla carta è tutto bello e tutto facile, ma nella realtà? Quali costi per i lavoratori? Chi provvederà a formare il personale? E quanto costerà tutto ciò alle Aziende?

Di certo aumenteranno i licenziamenti per quei lavoratori che, con corsi “fai da te” o “all’acqua di rose”, si troveranno nello svolgimento delle mansioni a violare norme, leggi e leggine senza neppure saperlo.

Sileoni (Fabi): il bancario del futuro farà consulenza fiscale, tributaria e commerciale.

(Immagine: http://replygif.net/)

I Sindacati in ABI per il CCNL, ma senza prima averne discusso coi lavoratori

1481Ma quale sarà il modello di Banca che i sindacalisti (o meglio i loror consulenti) hanno in mente? Sicuramente un modello pensato da chi la banca non la “vive” e che conosce i problemi dei lavoratori solo per “sentito dire”.

Aspettiamo, facendo i debiti scongiuri; e ridiamoci sopra, anche se sappiamo ci sarebbe solo di che essere preoccupati!

I Sindacati in ABI per il CCNL, ma senza prima averne discusso coi lavoratori

Continua a leggere

Abi e Sindacati: il 28 febbario incontro per rinnovo CCNL

edcWCpD

L’Abi dimostra di avere “paura della proposta unitaria dei sindacati sul nuovo modello di banca”, attacca il leader della Fabi, Lando Maria Sileoni

Beh, l’ABI non saprei, ma i lavoratori hanno di che essere preoccupati visto l’ultimo CCNL che sti geni di sindacalisti ci hanno fatto sottoscrivere.

Ricordate l’ultimo contratto nazionale, cosa ha firmato questa sigla, insieme alle altre? Riduzione di diritti, differenziazione salariale per i neo assunti e moderazione salariale per tutti. Ho paura a pensare cosa possano partorire costore che non sanno neppure più cos’è il “lavoro in banca”.

Abi e Sindacati: il 28 febbario incontro per rinnovo CCNL

(Immagine: Imgur.com)

La farsa della Fabi.

Questo post è già stato letto 0 times! Nel 2012 ci hanno imposto un contratto che di colpo abbatteva norme ed istituti contrattuali consolidati, frutto di miglioramenti lenti e conquiste...

Nel 2012 ci hanno imposto un contratto che di colpo abbatteva norme ed istituti contrattuali consolidati, frutto di miglioramenti lenti e conquiste storiche con la scusa che altrimenti l’ABI avrebbe disdetto il contratto. Ci avevano promesso 25.000 nuove assunzioni, il rientro delle lavorazioni in azienda. La realtà: esternalizzazioni, dismissioni e nuovi esuberi. Tutta la parte “positiva” dell’accordo, quella che doveva compensare i “sacrifici” dei lavoratori, è rimasta lettera morta. Ed ora hanno il coraggio di chiederci di firmare loro una nuova cambiale in bianco?

Se i Sileoni, i Masi, i Gallo avessero avuto un minimo di consapevolezza, all’indomani dell’approvazione di un CCNL da “lacrime e sangue”  lontano anni luce dalla piattaforma approvata dai lavoratori nelle assemblee, si sarebbero dimessi. Invece sono ancora qui, tronfi e boriosi; ma cosa vogliono ancora? … continua …

Sciopero bancari 31 ottobre: il comunicato dei sindacati confederali ed autonomi.

Le promesse che ABI ed i Sindacati firmatari hanno usato per farci approvare l’ultimo CCNL si sono dimostrate palesemente false (nuove assunzioni, internalizzazioni….). Ora le stesse Organizzazioni Sindacali, dopo aver firmato un contratto senza mandato su una piattaforma differente… … continua …