Bella (Italia) ciao! (3)

Goofynomics e la difesa di Della Vedova del più ambizioso progetto dell’imperialismo liberista USA: l’Unione Europea. Questo passo è chiaro per indicare il percorso intrapreso dal nostro Paese e come l’Euro non ci lascerà scampo.

(…) I Soloni che disquisiscono della neutralità dell’euro dovrebbero spiegarci bene come mai prima dell’adozione di questa valuta noi tenevamo testa ai nostri concorrenti. La teoria economica una spiegazione la dà. Se il cambio riflette i fondamentali, quello di una valuta comune riflette la media dei fondamentali di paesi forti e deboli. Come tale, il valore risultante non è di equilibrio per nessuno: è forte per i deboli (ostacolandoli) e debole per i forti (attribuendo loro un ingiusto vantaggio). In virtù di questa ovvia caratteristica, la valuta unica agisce come un cuneo che si insinua fra paesi forti e deboli, divaricandone sempre più le prestazioni. Lo abbiamo visto per la produzione industriale, e naturalmente la stessa cosa vale per le esportazioni. (…)

Qui l’intero post:

Della Vedova e le esportazioni (Treccani #1)

Brexit U.K.: No money, no party!

Brexit: non ci sarà una soluzione a “basso costo” per la Gran Bretagna. Se Londra vorrà continuare ad avere accesso al Mercato Unico europeo, dovrà contribuire e finanziare il bilancio della UE. E’ già così per la Norvegia, ci si aspetta analogo comportamento dalla Gran Bretagna. A chiederlo è Jürgen Hardt , parlamentare della CDU.

Hardt è stato chiaro: nessun trattamento di favore per i sudditi di sua Maestà. “Se qualcuno vuole trarre vantaggio dalle strutture del mercato unico dell’Unione europea, deve anche contribuire a coprirne i costi di gestione”, ha dichiarato Hardt in un’intervista a Berlino. “In Gran Bretagna, prima del referendum, nessuno ha posto l’attenzione su questo fatto.”

Un monito, neppure troppo velato, che la Cancelliera tedesca, Frau Merkel,  ha voluto recapitare alla sua omologa inglese, il primo ministro Theresa May. La Gran Bretagna non dovrà aspettarsi nessun aiuto dalla Germania una volta che  il governo inglese avrà fatto scattare la clausola di uscita dalla UE.

La Germania chiede che nessuno sconto venga fatto alla Gran Bretagna, e non solo in campo economico. Hardt è stato chiaro: “Non c’è nessuna possibilità per esempio di  ridurre la libera circolazione dei lavoratori e mantenere altre libertà”, insomma o come decide la troika o fuori in toto dalla UE.

E’ questa la posizione che Frau Merkel porterà in dote al primo vertice UE-27 senza la Gran Bretagna che si terrà  il prossimo 16 settembre a Bratislava, in Slovacchia.

Un chiaro monito per qualunque altro Paese voglia uscire dalla Grande Germania, pardon, dall’UE.

Fonte: Merkel Ally Says Post-Brexit U.K. Must Pay for EU Market Access

Immagine: www.insertosatirico.com

In Europa l’Italia conta meno di zero!

(…) Nella politica internazionale il posto di Renzi è quello dello spettatore, a spese dei cittadini, nelle finali di tennis dove cerca di sfruttare il successo altrui – ha rilevato allora il senatore azzurro Maurizio Gasparri commentando l’esclusione dell’Italia dal vertice di Parigi –. Quando ci sono summit internazionali non può nemmeno assistere in tribuna… Questa è l’Italia di Renzi» – ha concluso il senatore di Forza Italia –; apparenza e viaggi a sbafo, ma esclusione totale dai tavoli che contano»…

L’articolo:

Altro schiaffo a Renzi: l’Italia esclusa dal vertice di Parigi sui migranti

Commissione Ue, Enrico Mentana: “Renzi ci spieghi perché ha escluso Enrico Letta” (Libero.it)

Commissione Ue, Enrico Mentana: “Renzi ci spieghi perché ha escluso Enrico Letta”

Enrico Mentana punge Matteo Renzi su facebook. Con un post di fuoco il direttore di Tg La7 impallina il premier e le sue scelte per le nomine in Commissione Ue. “Una volta per tutte sarebbe il caso di fare chiarezza: è vero o no che l’Europa ci offre su un piatto d’argento il posto di presidente del Consiglio Europeo per Enrico Letta (come scrive ancor oggi senza neppure il freno del condizionale Bastasin sul Sole 24 ore) e noi lo rifiutiamo perché vogliamo la Mogherini Alto Rappresentante agli esteri?”, afferma Mentana. Poi rincara la dose: “Può anche essere una scelta giusta (Mr. Pesc sta nella Commissione come vice presidente, mentre se prendessimo il posto di Van Rompuy ne staremmo formalmente fuori), ma sarebbe il caso di parlarne più apertamente: è una decisione dell’Italia, riguarda tutti”. Renzi ascolterà il consiglio di Mentana?

(Immagine: www.diggita.it)

L’Europa del “politically correct” non vede di buon occhio il sacramento del Battesimo

Questa fa il paio col reato d’omofobia ed il femminicidio.

 

La Corte europea ci vieta di battezzare i nostri figli

(…) «L’Italia permettendo il battesimo ai neonati, viola l’articolo 9 della Convenzione Europea in combinato disposto con l’articolo 14, in quanto i neonati non sono ancora in grado di intendere e di volere o emettere un atto personale e cosciente e, nella fattispecie, sono obbligati e far parte di un associazione religiosa per tutta la vita» (…)

(…) «Mi auguro che la sentenza della Corte Europea dei Diritti Umani ci aiuti ad far approvare quanto prima una proposta di legge che presenteremo in parlamento con le 850000 firme già raccolte, che introduce il reato di violenza religiosa sui minori».(…)

Qui l’articolo:

La Corte europea ci vieta di battezzare i nostri figli

 

Continua a leggere

L’Europa dei Banchieri

cartoonDal 2016 le norme sui default bancari cambieranno e coinvolgeranno non solo chi possiede azioni della banca in default, ma anche chi ne è cliente (i correntisti). Un po’ come dire, se la Fiat fallisse il buco di bilancio dovrebbe essere ripianato da chi un modello Fiat se l’è comprato.

Questa è l’Europa dei banchieri!

L’Europa dei Banchieri

(Immagine: socioecohistory.wordpress.com)

Nigel Farage: “La Zona euro è uno scandalo che sfida la ragione”

Nigel Farage: “La Zona euro è uno scandalo che sfida la ragione”

16 apr – Grazie a Dio non siamo nell’euro! Lo ha dichiarato Nigel Farage, capo del partito britannico euroscettico UKIP, in un’intervista al quotidiano francese Le Figaro.

Commentando il fatto che l’Inghilterra non fa parte della Zona euro e non ha firmato gli accordi di Schengen, Farage dichiara : “Non essere mai entrati in questo sistema stupido è la miglior decisione che l’Inghilterra abbia mai preso.”

“La Zona euro è uno scandalo che sfida la ragione – prosegue Farage – Se la Grecia e la Germania vogliono sopravvivere in un’unione economica e monetaria, vi sono solo due soluzioni : o i greci diventano tedeschi, o i tedeschi diventano greci. Il che non accadrà mai per entrambi. …continua…