Il Punto su num.11/2015 – Nuova prestazione di assicurazione sociale per l’impiego

Il Punto su num.11/2015 – Nuova prestazione di assicurazione sociale per l’impiego

Messaggio Inps  n. 2971 del 30 aprile 2015

11 2015 r2Con il Decreto Legislativo del 4 marzo 2015 n. 22 è stata istituita, con decorrenza 1° maggio 2015, una indennità mensile di disoccupazione denominata “Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego (NASpI)”, con l’obiettivo di fornire una tutela di sostegno al reddito a quei Lavoratori dipendenti che abbiano perduto involontariamente la propria occupazione.

La “NASpI” sostituisce, con riferimento agli eventi di cessazione dal lavoro verificatisi dal 1° maggio 2015, le indennità di disoccupazione “ASpI” e “Mini ASpI” di cui all’art. 2 della legge n. 92 del 2012 (vedi edizioni de IL PUNTO SU del 17/6/2013 e del 8/7/2013) la cui disciplina continua a trovare applicazione per gli eventi di cessazione involontaria dal lavoro verificatisi fino al 30.4.2015

Il sindacato contro i sistemi di valutazione dei dipendenti (IlCittadinoonline)

Il sindacato contro i sistemi di valutazione dei dipendenti

1415040044108 Unisin Mps: Ci risiamo...SIENA. Il Sistema di valutazione delle prestazioni delle risorse umane continua il proprio processo di “disallineamento”, sia rispetto ai dettami, sia rispetto alle scadenze da esso stesso imposto. UNISIN, come sempre, vuole dare tutto il proprio sostegno ed essere al fianco dei colleghi che, in questi giorni stanno iniziando a ricevere le tanto discusse “pagelline” e che rilevino “incongruenze” rispetto alla valutazione assegnata. Per far questo è necessario che i colleghi, qualora riscontrino un giudizio ritenuto non rispondente alle proprie prestazioni, seguano le seguenti modalità di comportamento:

  1. NON FIRMARE LA PAGELLINA, nemmeno per presa visione

  2. chiedere l’inoltro della stessa tramite lettera raccomandata

  3. contattare IMMEDIATAMENTE il referente sindacale di UNISIN, che vi sosterrà nel ricorso avverso la valutazione.

La normativa di riferimento (D 1709 003), fornita e aggiornata dall’Azienda, illustrando le indicazioni sulle modalità di presentazione del ricorso, suggerisce di apporre la firma per presa visione sulla scheda di valutazione sintetica. Ricordiamo che la firma NON HA VALORE DI ACCETTAZIONE DEL GIUDIZIO e che è vostra facoltà apporla (meglio se accompagnata dalla dicitura “per presa visione”). Nel caso in cui si ritenga il giudizio assai lontano e non idoneo alla propria prestazione (soprattutto per quanto riguarda le valutazioni negative) consigliamo di comportarvi come sopra indicato.

A partire dalla data della firma (o della ricezione della raccomandata) decorreranno 30 giorni di tempo per presentare ricorso, durante il quale, se avrete contattato e richiesto la nostra consulenza, verrete assistiti e seguiti dalla nostra struttura lungo tutta la procedura, ottenendo tutte le informazioni necessarie allo svolgimento della stessa.

VI RICORDIAMO CHE NON SI DEVE TEMERE DI FARE AL RICORSO.

  • L’Azienda, anche se non ha l’obbligo di rivedere il giudizio emesso, ne ha la possibilità e lo ha dimostrato in diversi casi.

  • Qualora non si fosse soddisfatti della propria valutazione, è sempre utile far emergere il “dissenso”, anche in modo formale, onde evitare che, nel futuro, un giudizio negativo subito passivamente lasci un impronta di difficile interpretazione a differenti o nuovi “valutatori”.

  • Esprimere il proprio dissenso è sempre utile al miglioramento del processo gestionale di valutazione, non certo indenne da falle o lacune.

Restando a vostra disposizione per qualsiasi chiarimento o necessità.

Unisin Mps Siena

Election Day – Elezioni del 31 maggio 2015

Fonte: Unità Sindacale

ELEZIONI AMMINISTRATIVE E REGIONALI DEL 31 MAGGIO 2015 – ESERCIZIO DI PUBBLICHE FUNZIONI PRESSO GLI UFFICI ELETTORALI

elezioniDomenica 31 maggio 2015 ci sarà il contemporaneo svolgimento delle elezioni regionali (in Veneto, Liguria, Toscana, Umbria, Marche, Campania e Puglia) e delle elezioni amministrative nelle Regioni a Statuto ordinario (c.d. Election Day). L’eventuale turno di ballottaggio relativo alle consultazioni amministrative è stato fissato per la giornata di domenica 14 giugno 2015.

 

scarica il documento completo

Unisin sosterrà l’approvazione del contratto

2° Congresso Unisin – Contrasto confermato Segretario Generale

SECONDO CONGRESSO UNISIN: CONTRASTO CONFERMATO SEGRETARIO – APPROVATA IPOTESI RINNOVO CONTRATTO

Si è chiuso oggi a Riccione il secondo congresso nazionale di Unità Sindacale Falcri Silcea. congresso ha confermato come Segretario Generale Emilio Contrasto e eletto la nuova segreteria nazionale composta dal vice-segretario Gabriele Slavazza, Sergio Mattiaci, Joseph Fremder, Antonio Liberatore, Angelo Peretti, Roberto Vitantonio, Antonio Sementilli e Barbara Pasucconi.

Il documento conclusivo del congresso nell’approvare la relazione della segreteria nazionale, ha confermato l’importanza e la centralità del tema proposto: Insieme per ridare la dignità al lavoro. Il congresso ha inoltre approvato l’operato della segreteria sull’ipotesi di rinnovo del contratto di lavoro: nelle assemblee dei lavoratori delle prossime settimane quindi Unisin sosterrà l’approvazione del contratto.
“Un situazione così complessa come quella che sta attraversando il mondo del lavoro in generale e del credito in particolare deve essere gestita dalle organizzazioni sindacali unite – ha spiegato il Segretario Generale, Emilio Contrasto – la recente trattativa è stata un cantiere che ha dimostrato come l’unità  abbia permesso di raggiungere il risultato”.
“Un obiettivo importante su cui concentrarci fin da subito – ha sottolineato Contrasto – sarà la tutela dei lavoratori nei luoghi di lavoro perché oggi sono sempre più spesso sottoposti a un livello di stress che rischia di influire anche sulla sulla qualità della vita”.

 

scarica il comunicato stampa

Unisin Falcri Silcea, dignità per lavoro bancari e no a Jobs act (Adnkronos)

Unisin Falcri Silcea, dignità per lavoro bancari e no a Jobs act

La dignità del lavoro dei bancari, il no al Jobs Act, la ritrovata unione del tavolo sindacale, il futuro delle banche popolari e, naturalmente, il nuovo contratto nazionale di settore. Sono questi i temi al centro del secondo congresso nazionale di Unità sindacale Falcri Silcea in corso a Riccione dal titolo ‘Insieme ridiamo dignità al lavoro’.

Nella sua relazione il segretario generale, Emilio Contrasto, ha ribadito il fermo rifiuto del sindacato del Jobs Act: “Il cosiddetto contratto a tutele crescenti o, come sarebbe più corretto dire, il nuovo regime dei licenziamenti, è andato anche oltre le più pessimistiche previsioni, instaurando un dualismo tra i vecchi assunti e i nuovi assunti, prima e dopo il 7 marzo 2015. Per i secondi le tutele crescenti sono rappresentate esclusivamente da un indennizzo economico crescente col crescere dell’anzianità lavorativa. In caso di licenziamento illegittimo, viene dunque negata la vera dignità rappresentata dalla reintegrazione nel posto del lavoro”.

…continua…

UniSin: Incontro piano industriale Equitalia

Incontro piano industriale Equitalia

COMUNICATO SETTORE RISCOSSIONE TRIBUTI

In data 30 marzo 2015 si è svolto il programmato incontro per l’illustrazione alle OO.SS. di settore del Piano Industriale, alla presenza dei massimi vertici della Holding.
Attraverso una sintesi di aggiornamento dell’attuale Piano Industriale, su cui l’azienda ha dichiarato la necessità di intervenire rispetto alla naturale scadenza (2015) per sopraggiunte modifiche del contesto normativo che già da fine 2013 hanno fortemente inciso sui ricavi del Gruppo (riduzione dei ricavi da distinte F23 per la traslazione ad F24 di alcuni tributi e contrazione dei ricavi da fiscalità locale), man mano si è passati all’illustrazione del Piano Industriale per il triennio 2015-2017.

scarica il documento completo

UniSin. CCNL: Firmata l’ipotesi di accordo

Questa notte è stata firmata l’ipotesi di accordo per il rinnovo del CCNL. E’ stata confermata la centralità del CCNL. Nessun indebolimento dell’area contrattuale. Salvaguardati inquadramenti e scatti. L’intesa migliora alcune previsioni a favore dei nuovi assunti ed inoltre sono state introdotte nuove regole per favorire nuova occupazione. Mantenuti i criteri di calcolo del TFR. Previsto un aumento economico di 85 euro a regime.

scarica il testo del documento sottoscritto

30.03.2015 – Incontro Abi – Sindacati

30.03.2015 – Incontro Abi – Sindacati

UNISIN: DA ABI SEGNALI POSITIVI, CAUTO OTTIMISMO SU CONFRONTO RITIRATE TUTTE LE RICHIESTE SU AREA CONTRATTUALE

incontro 30 03 2015Dopo la rottura delle trattative della settimana scorsa, Abi ha convocato le organizzazioni sindacali per un nuovo incontro che si è svolto in data odierna.

“Si devono registrare sostanziali movimenti positivi nella posizione delle banche – ha spiegato Emilio Contrasto, Segretario Generale di Unisin Falcri Silcea – soprattutto sul tema dell’area contrattuale dove Abi ha ritirato tutte le sue richieste, anche quelle concernenti l’allargamento delle attività che possono essere soggette ai contratti complementari. L’area contrattuale rappresenta il cuore del contratto nazionale di lavoro – ha proseguito Contrasto – ed indebolirla avrebbe voluto dire aprire crepe disastrose per l’impianto normativo nazionale che tutela circa 310.000 lavoratrici e lavoratori bancari. Su questo aspetto le assemblee dei lavoratori si erano espresse in modo univoco e chiaro e, conseguentemente, non possiamo che considerarci soddisfatti per il risultato raggiunto grazie alla grande e dura determinazione espressa al tavolo dalle organizzazioni sindacali.

scarica il documento completo