Dopo la fabi, anche First-Cisl è favorevole ai premi aziendali a welfare.

Sull’opportunità di mettere i soldini dei lavoratori a welfare anzichè in busta paga, la fabi si era già espressa a favore (qui il post Piace veramente ai lavoratori del Credito il benefit in welfare?).

Ora è la volta della First (qui il comunicato sindacale)

Ma è veramente così vantaggioso per i lavoratori? Anzitutto le informazioni (non) fornite:

  sminuiscono anzi, e arrivano addirittura a non menzionare la mancata contribuzione previdenziale per il lavoratore;

  non tengono conto della perdita subita per la mancata detraibilità delle somme “rimborsate” dal datore di lavoro, ma pagate dal lavoratore;

  nei conteggi forniti ai dipendenti per un confronto tra le due opzioni non vengono menzionate le somme che il datore di lavoro verserebbe alle casse di previdenza complementare.

Qui per avre una visione più approfondita di quanto il welfare costa al lavoratore.

Quindi ci dovremo aspettare che i Sindacati chiedano che i premi d’ora in poi passino solo dal conto welfare (e magari con un anno di ritardo come in Unicredit)? Preoccupante…

Un sentito grazie a Mr. Matteo Renzi per l’ennesima sforbiciata alla busta paga dei lavoratori ed ai Sindacati per il regalo alle Aziende.

 

Welfare Unicredit – Contributo studenti: A fine mese scadono i termini di presentazione della domanda

Welfare Unicredit – Contributo studenti: A fine mese scadono i termini di presentazione della domanda

Promemoria per le lavoratrici ed i lavoratori del Gruppo Unicredit.

CONTRIBUTO PER STUDENTI

Termini di presentazione della domanda
I termini di presentazione della domanda di contributo sono:

  • entro Ottobre 2013 per gli studenti delle scuole Medie, Inferiori e Superiori, e scuoleProfessionali;
  • entro Dicembre 2013 per l’anticipo alle matricole universitarie;

Limite d’età                                                                                                                                      

  • 21 anni se studenti di scuola media o apprendisti
  • 26 anni se universitari (limitatamente agli anni del corso legale di laurea)

Durata del contributo

continua …

Unicredit: VAP differenziato, lunedì ultimo giorno per scegliere la modalità d’erogazione.

Il VAP erogato quest’anno non sarà uguale per tutti.

Già perché l’importo cambierà sensibilmente a seconda della destinazione.

Per capirne un po’ di più e compiere una scelta ponderata vi consiglio questi due documenti:

Continua a leggere

Welfare Unicredit: proroga dell’utilizzabilità a welfare della “quota sociale” 350,00 Euro

Info utile. Documetno da leggere.

affibatevi

Di seguito il verbale del 27 febbraio su proroga a dicembre 2013 dell’utilizzo a welfare della quota di 350 euro derivante dal Premio aziendale 2011:

ico_pdf

View original post

Unicredit: News sul premio produttività 2011 accantonato a Conto Welfare

money_tumblrI colleghi che hanno scelto di versare a conto welfare la quota di €350 del premio di produttività 2011  riceveranno da lunedì 14 gennaio 2013 l’accredito nel loro Conto Welfare.

L’importo potrà essere utilizzato entro e non oltre il 31 marzo 2013 per:

–         le spese relative ai figli sostenute nel primo trimestre 2013 (asili, scuole, università, master e libri scolastici);

–         l’assistenza sanitaria (integrazione alla polizza superiore e/o estensione ai familiari non a carico e/o estensione della copertura collettiva dentaria al nucleo familiare).

A partire dal giorno dell’accredito nel Conto Welfare sarà possibile inserire le richieste di rimborso per le spese relative ai figli.

Le richieste di rimborso dei costi per l’assistenza sanitaria potranno invece essere inserite a partire dal 1° marzo 2013.

In entrambi i casi andrà utilizzata l’apposita sezione del Piano Welfare (Figli o Salute).

Nel caso in cui l’importo NON venisse utilizzato in tutto o in parte entro il 31 marzo 2013, l’eventuale residuo verrà automaticamente accreditato sulla posizione previdenziale individuale con il versamento del mese di aprile 2013.

L’importo residuo non potrà essere accreditato in assenza di iscrizione ad un fondo complementare né potrà essere liquidato in bollettino stipendio.

(Immagine: http://www.artmoth.com/tumblr-themes/category/money/1/)

Convegnio “Famiglia e lavoro: politiche della conciliazione”.

Dr. Ghizzoni iscriva qulche suo Top Manager al convegno che si terrà domani a Padova. Così Unicredit potrà farsi un’idea di cosa significa conciliare famiglia & lavoro.

Altro che il suo welfare!

Il convegno a titolo “Famiglia e lavoro: politiche della conciliazione” è convocato dalla Regione Veneto assessorato ai Servizi sociali, in collaborazione con la Rete Elisan (European local inclusion social action network) e l’Osservatorio regionale politiche sociali.

Tema dell’incontro, il rapporto famiglia e lavoro, la sfida riguardante la possibilità che il lavoro e la vita in casa possano agevolarsi a vicenda, per la crescita del benessere dei nuclei e della collettività. Della società e quindi delle imprese. Verranno presentati i progetti della Regione riguardanti le politiche della famiglia con particolare attenzione al marchi di certificazione europeo Audit Famiglia&lavoro.

“Un progetto quest’ultimo” – ha sottolineato l’assessore regionale ai Servizi sociali Remo Sernagiotto – “di cui il Veneto è la prima Regione in Italia a farsi promotrice, dopo la Provincia autonoma di Bolzano. Grazie alla diffusione di una politica del personale orientata alla famiglia, potrà avere un impatto positivo sul clima, sulla produttività e sul capitale sociale dell’impresa” .

Sede dell’appuntamento il Crowne Plaza di Padova, in via Po, 197.

Fonte: Quotidianosicurezza