Quando la banca sceglie come testimonial un “fenomeno da baraccone”…

E pensare che UniCredit era nata come la banca in “doppiopetto grigio”…

Da noi è vista un po’ come un fenomeno da baraccone, con quel volto angelico, i capelli lunghi e lisci da amazzone, gli occhi da cerbiatto e la barba da scaricatore di porto.

(…)

ora sta “monetizzando” la sua fama con un contratto da testimonial per la filiale austriaca della Unicredit. Compare sui manifesti, negli spot televisivi e, se il cliente lo desidera, pure sulle carte di credito del ramo austriaco dell’italianissima banca.

 

L’articolo

(Immagine: www.giannizorzi.it)

2 commenti su “Quando la banca sceglie come testimonial un “fenomeno da baraccone”…

  1. Pingback: Quando la banca sceglie come testimonial un “fenomeno da baraccone”… | Aidos (Αἰδώς)

  2. Pingback: Gli Austriaci han perso il senno…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...